FESTIVAL | TERNI | CINEMA e RELIGIONE | blucinema | contatti | crediti |  
terni | cinema a terni | papigno | roberto benigni | umbria film commission | cinema e lavoro |

MARGHERITA BUY: "IO TRA I DETENUTI DI SABBIONE"

L'attrice racconta l'esperienza sul set nel carcere di massima sicurezza di Terni


“Un’esperienza impressionante e fuori dal mondo”. Con queste parole Margherita Buy definisce i quattro giorni passati nel carcere di Vocabolo Sabbione per realizzare alcune scene de La sconosciuta, il nuovo film di Giuseppe Tornatore, girato in città tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio.

La Buy, che sul blindatissimo set del regista siciliano è stata affiancata da Michele Placido, Claudia Gerini, Pierfrancesco Favino, Alessandro Haber e Piera Degli Esposti, interpreta l’avvocato della protagonista, la russa Xenia Rappoport. Le prime rivelazioni sulla segretissima trama (ancora più segreta, secondo Placido, di quella del Caimano) vengono proprio da Margherita Buy, che ha rotto il silenzio in occasione del Festival Linea d’Ombra di Salerno, dove ha tenuto un workshop nel corso del quale ha parlato in particolare del carcere ternano, tornato alla ribalta delle cronache nazionali dopo l’arrivo al 41 bis di Bernardo Provenzano. “Si è trattato di un periodo molto breve ma particolarmente intenso” spiega l’attrice. “Ero già stata in altre carceri, ma quello mi ha lasciato un segno particolare. Intorno a noi c’era gente pericolosissima: non soltanto il figlio di Riina, ma anche tanti detenuti per crimini sessuali”. “E poi - prosegue - faceva un freddo terribile e sembrava di essere in un’altra dimensione. Dover consegnare tutti gli effetti personali all’entrata era un po’ come lasciare la nostra vita fuori dal carcere”. 

L’attrice - vincitrice di ben quattro David di Donatello - è arrivata sul set proprio a Terni, alla fine di gennaio, dopo che la troupe aveva girato per due mesi a Trento. “Il resto del cast era già affiatato e al lavoro da tempo. Tornatore però lo conoscevo e mi ha subito messo a mio agio”. Dell’autore de La leggenda del pianista sull’oceano, premio Oscar per Nuovo cinema Paradiso e nominato anche per L’uomo delle stelle, l’attrice dice di apprezzare soprattutto la grande attenzione nella composizione delle inquadrature e la straordinaria cultura cinematografica. “Per questo è anche un regista molto esigente. Dalla protagonista russa ha preteso che imparasse l’italiano in un mese e alla fine ci è anche riuscito”. Reduce dal successo del Caimano, che le è valso la nomination al David come migliore attrice protagonista, e nel quale era affiancata dallo stesso Michele Placido (che sarà Provenzano nella fiction di Valsecchi) la Buy spiega anche la differenza tra Giuseppe Tornatore  e Nanni Moretti. “Moretti sul set è molto diverso da quanto si pensi. Per quanto sembri così puntiglioso, con me è stato molto cordiale e simpatico. Con Tornatore, che è decisamente più schivo e riservato, credo che al massimo condivida il credo politico”.
 
E IL VESCOVO INCONTRA I DETENUTI
 
TERNI -  Si svolgerà questa mattina a partire dalle 10 la visita del vescovo Paglia al carcere di Terni. Si tratta di un appuntamento tradizionale, che si svolge ogni anno nel periodo pasquale, ma che quest’anno assume un interesse maggiore per la presenza, a Vocabolo Sabbione, del “padrino” di Cosa nostra, Bernardo Provenzano, che comunque - con tutta probabilità - il vescovo non incontrerà. Paglia visiterà anche i detenuti del 41 bis, dove è detenuto anche il figlio di Totò Riina. Il ministero però non ha ritenuto opportuno permettere al vescovo, almeno per ora, di incontrare Provenzano. Succeduto nel 1993 a Totò Riina a capo della mafia, Provenzano è stato arrestato lo scorso 11 aprile proprio nella sua città natale, Corleone, dove è nato anche Riina, e che è diventata a tal punto sinonimo di mafia da aver dato il nome al protagonista del Padrino di Coppola, ma che in realtà vanta tra i suoi cittadini illustri nomi della lotta alla criminalità come Placido Rizzotto e Leoluca Orlando. Provenzano, 73 anni, era latitante dal 1963, e fino al giorno dell’arresto non se ne conosceva nemmeno il volto: le uniche immagini disponibili erano infatti una vecchissima foto degli anni ‘60 e l’identikit del 2002.  L’“ultimo padrino” è stato già protagonista di un film (Il fantasma di Corleone di Amenta) e la Taodue di Pietro Valsecchi ha appena annunciato una fiction, che sarà interpretata da Michele Placido, già commissario Cattani ne La Piovra e Giovanni Falcone nel film di Giuseppe Ferrara.
 
(da Il Giornale dell'Umbria del 4 maggio 2006)

  Download Stampa
cinema a terni
-- archivio
CIENMACIELO 2011
il programma
Terni e la sua storia
Cenni storici e Vademecum
NANNI MORETTI
di Arnaldo Casali
L'ULTIMA DIVA
Intervista a Silvana Pampanini
LA TERZA MADRE DI DARIO ARGENTO
di Arnaldo Casali
IL FESTIVAL DEL CINEMA
Steve Della Casa ospite di "Adesso in onda"
L'arte di vivere
Intervista a Glauco Mauri
INTERVISTA A GIORGIO TIRABASSI
di Arnaldo Casali
INTERVISTA A GIOVANNA RALLI
di Arnaldo Casali
IL RITORNO DI AMORI IN CORTO
Dopo cinque anni di assenza la nuova edizione del concorso
Sull'amore... e nient'altro
Il nuovo spettacolo di Riccardo Leonelli
Claudia Cardinale ricorda Franco Molè
L'attore ternano è scomparso il 18 dicembre
Due film su Bernardo Provenzano
La fiction Rai si chiude nel carcere di Terni
A Narni si gira il film su Rino Gaetano
Il protagonista è Claudio Santamaria
CORTOFONINO
I vincitori della prima edizione
Ciak, stage e festival: ecco la città del cinema
di Arnaldo Casali
Luca Cianchetta, un ternano alla conquista di Hollywood
A scuola con Spielberg
La notte del mio primo amore
press book
Arriva il primo film umbro
La notte del mio primo amore
Giulia e “La notte del primo amore”
di Riccardo Marcelli
INTERVISTA A CARLO LIZZANI
di Arnaldo Casali
Luca De Filippo, l'ultimo erede
di Arnaldo Casali
BRANCA L'AUTORE: Intervista a Mario Monicelli
di Arnaldo Casali
Paolo Rossi contro l'impero del male
di Arnaldo Casali
A lezione dal regista di “Amélie”
Incontro con Jean Pierre Jeunet
LA PASSIONE DI SABRINA
Intervista a Sabrina Impacciatore
INTERVISTA A MARCO MARZOCCA
"Nanni è un grande fan di Distretto di Polizia"
IN SCENA "PLAZA SUITE" DEI SETTE&19
Venerdì 19 maggio al teatro Verdi di Terni
VINCENZO PELUSO GIRA "CUORE ANIMALE"
A Ferentillo il corto dell'attore e regista
MARGHERITA BUY: "IO TRA I DETENUTI DI SABBIONE"
L'attrice racconta l'esperienza sul set nel carcere di massima sicurezza di Terni
SILVIA ALUNNI, REGINA DEI RUMBLE
di Arnaldo Casali
A MONTEFRANCO LA MOSTRA NAZIONALE DEL CORTOMETRAGGIO
GIANNI AMELIO: "AMATE IL CINEMA"
di Eleonora Bonoli
INTERVISTA A LUIS BACALOV
di Arnaldo Casali
INTERVISTA A VALERIO MASTRANDREA
di Arnaldo Casali
CIAK SI GIRA
Le produzioni cinematografiche nel territorio ternano
ACCIAIO di Pirandello
di Pompeo De Angelis
INTERVISTA A CARLO FUSCAGNI
di Arnaldo Casali
INTERVISTA A CARLO RAMBALDI
E.T. il successo, Pinocchio la delusione

 
© FilmFestivalPopoliEReligioni | FESTIVAL | TERNI | CINEMA e RELIGIONE | blucinema | contatti | crediti