FESTIVAL | TERNI | CINEMA e RELIGIONE | blucinema | contatti | crediti |  
terni | cinema a terni | papigno | roberto benigni | umbria film commission | cinema e lavoro |

Giulia e “La notte del primo amore”

di Riccardo Marcelli


Giulia è appena uscita dal Class hotel. A 21 anni si ritrova protagonista di un film made in Terni ma con distribuzione nazionale, e a coltivare un sogno, quello di diventare direttore di albergo. Per adesso però si ritiene soddisfatta dell’esordio cinematografico nel film La notte del mio primo amore, opera prima di Alessandro Pambianco in cui è attrice protagonista.

Il lungometraggio, un horror girato in formato digitale, rappresenta la prima produzione di una società con sede legale ed operativa a Terni, la Pars film, frutto di un processo produttivo interamente costruito sul territorio: «Il film - spiegano alla Pars film - è stata l’occasione per un incontro sinergico tra diverse realtà operanti nel nostro comprensorio: Gepafin e Fidimpresa di Terni per il sostegno alla costruzione finanziaria del progetto, il Consorzio per le aree industriali, per la concessione della location più importanti del film, la Cosp Tecnoservice per l’adesione ad uno dei primi esempi sul territorio nazionale di product placement, l’Umbria Film Commission, la facoltà di Scienze e Tecnologia della Produzione Artistica di Terni e alcune realtà private che hanno messo a disposizione i propri servizi a costi contenuti come l’All Foods, l’Hotel Michelangelo e l’Hotel Millenium».

Un quadro che ha reso ancora più orgogliosa l’attrice protagonista, nata da padre di Marsciano, ma da anni residente ad Acquasparta: «E’ stata una esperienza molto casuale - racconta Giulia Ruffinelli - sono stata contattata per fare un provino perché stavano predisponendo il cast del film. Mi hanno fatto svolgere varie prove, interpretando diversi personaggi. Il primo provino è andato bene, mentre dopo il secondo mi hanno informato che ero stata scelta come protagonista del film».

Per Giulia, che aveva fatto qualche sfilata e presentato un mini-programma su Umbria Tv, è stato come toccare il cielo con un dito: «Mai avrei pensato di girare un film come attrice - prosegue Giulia sorridendo - probabilmente sono stata scelta per la mia spontaneità e naturalezza».

Che tipo di esperienza è stata?

«E’ stata veramente dura - risponde Giulia Ruffinelli - il film è stato girato in pieno inverno e qualche volta ho dovuto interpretare delle scene seminuda. Ciò mi ha aiutato però ad avere delle migliori espressioni di paura. Con gli attori, provenienti quasi tutti da Roma, ho instaurato subito un buon rapporto, mi incoraggiavano, anche se ogni tanto mi prendevano in giro per il dialetto. E’ un buon film, anche se riguardandomi faccio fatica a capire come sia riuscita a fare tutto questo».

Ti ha cambiato la vita?

«Partendo dal presupposto che mi ritengo una ragazza che non si monta la testa, posso affermare che il film mi ha cambiato davvero tanto perché mi ha fatto conoscere delle potenzialità di me stessa che non pensavo di avere. Il sogno rimane quella di diventare direttore di albergo, una professione per la quale ho studiato. Tuttavia dopo questa esperienza sto pensando pure di impegnarmi anche verso quest’altro settore anche se sono consapevole che ho molto da imparare. Per adesso aspettiamo di vedere come sarà accolto il film dal pubblico, pubblico che nel frattempo sto conoscendo grazie al forum allestito sul sito ufficiale. C’è molta attesa per questo prodotto».
 
«25 mila biglietti venduti e copriremo tutti i costi»
 
L’obiettivo? Staccare al botteghino 25 mila biglietti. Così facendo sarebbe possibile azzerare i costi di produzione.Allora tanto per cominciare ”La notte del mio primo amore”, sarà promosso dalla Mediafilm, che ha nel suo catalogo titoli come Good night e Good luck di e con George Clooney e The libertine con Johnny Depp, sul canale Mtv.
«Il principale obiettivo che ci poniamo –spiegano alla Pars film- con riguardo alla distribuzione cinematografica, è il raggiungimento del tetto dei 25 mila spettatori paganti che garantirebbe l’acquisto del film da parte di Sky, cosa che significherebbe a sua volta un passo importante per il rientro del capitale di rischio investito nell’operazione». Ciò consentirebbe alla società di proseguire nella sua attività, dando vita ad altre operazioni che contribuiscano a potenziare il tessuto che si sta creando in Umbria nel settore della produzione audiovisiva».
Per tutti questi motivi, alla Pars film stanno cercando attraverso un inedito tam tam di sostenere questa nascente ed innovativa esperienza produttiva. Così sono state inviate decine di lettere alle associazioni imprenditoriali, economiche e finanziarie, come ai circoli ricreativi, per promuovere ulteriormente il film. Ecco allora la proposta di far acquistare al prezzo scontato di 5 Euro un pacchetto di voucher che daranno diritto di ritirare il biglietto presso la cassa del cinema Fedora nei giorni di programmazione del film, la cui uscita è al momento fissata per l’11 agosto 2006. La città, c’è da scommetterci, risponderà positivamente.

  Download Stampa
cinema a terni
-- archivio
CIENMACIELO 2011
il programma
Terni e la sua storia
Cenni storici e Vademecum
NANNI MORETTI
di Arnaldo Casali
L'ULTIMA DIVA
Intervista a Silvana Pampanini
LA TERZA MADRE DI DARIO ARGENTO
di Arnaldo Casali
IL FESTIVAL DEL CINEMA
Steve Della Casa ospite di "Adesso in onda"
L'arte di vivere
Intervista a Glauco Mauri
INTERVISTA A GIORGIO TIRABASSI
di Arnaldo Casali
INTERVISTA A GIOVANNA RALLI
di Arnaldo Casali
IL RITORNO DI AMORI IN CORTO
Dopo cinque anni di assenza la nuova edizione del concorso
Sull'amore... e nient'altro
Il nuovo spettacolo di Riccardo Leonelli
Claudia Cardinale ricorda Franco Molè
L'attore ternano è scomparso il 18 dicembre
Due film su Bernardo Provenzano
La fiction Rai si chiude nel carcere di Terni
A Narni si gira il film su Rino Gaetano
Il protagonista è Claudio Santamaria
CORTOFONINO
I vincitori della prima edizione
Ciak, stage e festival: ecco la città del cinema
di Arnaldo Casali
Luca Cianchetta, un ternano alla conquista di Hollywood
A scuola con Spielberg
La notte del mio primo amore
press book
Arriva il primo film umbro
La notte del mio primo amore
Giulia e “La notte del primo amore”
di Riccardo Marcelli
INTERVISTA A CARLO LIZZANI
di Arnaldo Casali
Luca De Filippo, l'ultimo erede
di Arnaldo Casali
BRANCA L'AUTORE: Intervista a Mario Monicelli
di Arnaldo Casali
Paolo Rossi contro l'impero del male
di Arnaldo Casali
A lezione dal regista di “Amélie”
Incontro con Jean Pierre Jeunet
LA PASSIONE DI SABRINA
Intervista a Sabrina Impacciatore
INTERVISTA A MARCO MARZOCCA
"Nanni è un grande fan di Distretto di Polizia"
IN SCENA "PLAZA SUITE" DEI SETTE&19
Venerdì 19 maggio al teatro Verdi di Terni
VINCENZO PELUSO GIRA "CUORE ANIMALE"
A Ferentillo il corto dell'attore e regista
MARGHERITA BUY: "IO TRA I DETENUTI DI SABBIONE"
L'attrice racconta l'esperienza sul set nel carcere di massima sicurezza di Terni
SILVIA ALUNNI, REGINA DEI RUMBLE
di Arnaldo Casali
A MONTEFRANCO LA MOSTRA NAZIONALE DEL CORTOMETRAGGIO
GIANNI AMELIO: "AMATE IL CINEMA"
di Eleonora Bonoli
INTERVISTA A LUIS BACALOV
di Arnaldo Casali
INTERVISTA A VALERIO MASTRANDREA
di Arnaldo Casali
CIAK SI GIRA
Le produzioni cinematografiche nel territorio ternano
ACCIAIO di Pirandello
di Pompeo De Angelis
INTERVISTA A CARLO FUSCAGNI
di Arnaldo Casali
INTERVISTA A CARLO RAMBALDI
E.T. il successo, Pinocchio la delusione

 
© FilmFestivalPopoliEReligioni | FESTIVAL | TERNI | CINEMA e RELIGIONE | blucinema | contatti | crediti