FESTIVAL | TERNI | CINEMA e RELIGIONE | blucinema | contatti | crediti |  
terni | cinema a terni | papigno | roberto benigni | umbria film commission | cinema e lavoro |

Festa al Paese dei balocchi

La organizza il centro sociale anziani di Papigno



Ci voleva un centro sociale anziani per tornare ad animare gli studios di Cinecittà a Papigno. Al di là della produzione cinematografica, infatti, la struttura in questi anni non ha saputo produrre quegli eventi culturali che da cinque anni vengono promessi dal Comune per valorizzare il mastondico complesso. Ed è invece proprio all’interno degli studios che il centro sociale di Papigno ha organizzato quest’anno la festa di Verdestate: dieci giorni all’insegna di musica, danza, spettacolo e sport, con una presenza media di 150 persone a serata e punte di 300.

“Come centro sociale non avevamo degli spazi dove organizzare la festa - spiega il presidente Giuseppe Livi - e poi i cittadini di Papigno hanno sofferto molto per la travagliata storia di questi stabilimenti, era importante che se ne riappropriassero”.

E se il Comune non ha mostrato troppa attenzione nei confronti dell’idea, Cinecittà è stata subito disponibile. “Camilli, l’amministratore delegato, ha accettato subito di metterci a disposizione lo spazio del Paese dei balocchi”. Si tratta della parte del complesso industriale che l’anno scorso fu utilizzata per creare una sorta di parco-museo con le scenografie di “Pinocchio”, un palcoscenico per concerti, un bar e dei piccoli negozi. Un’iniziativa che - probabilmente anche a causa del salato biglietto d’ingresso - non ebbe il successo sperato tanto da non essere ripetuta quest’anno. La festa del centro sociale ha offerto invece, ad ingresso libero, serate danzanti, commedie dialettali, concerti, giochi e animazioni per bambini, tornei di calcetto, bocce e briscola e una taverna aperta tutte le sere. E non sono stati certo gli anziani di Papigno a riempire il parco. “E’ venuta gente da tutta Terni, e molti giovani”. Un prova che gli studios di Benigni continuano a rappresentare un polo di attrazione per i ternani e con un impegno anche minimo possono diventare un luogo di cultura e divertimento. Per questo Livi ha già una proposta in cantiere: “Papigno potrebbe diventare la sede della Festa del volontariato, una manifestazione organizzata da tutti i centri sociali e le circoscrizioni. E con una scuola alberghiera si potrebbero anche sfruttare le bellissime mense”.

(Arnaldo Casali)

  Download Stampa
papigno
-- archivio
E' morto Antonio Moré, presidente di Cinecittà Umbria Studios
Festa al Paese dei balocchi
La organizza il centro sociale anziani di Papigno
ARRIVA IL PARCO DEL CINEMA
Nella fase operativa il progetto per un museo delle scenografie all’ex deposito del carburo
CONVEGNO SU "ACCIAIO"
Mercoledì 28 marzo 2006 a Papigno
PAPIGNO: DA BENIGNI A TORNATORE (PASSANDO PER BENIGNI)
di Arnaldo Casali
A PAPIGNO ARRIVA GIUSEPPE TORNATORE
di Eleonora Bonoli
Presentazione di PAPIGNO SOTTO I RIFLETTORI
di Federica De Santis

 
© FilmFestivalPopoliEReligioni | FESTIVAL | TERNI | CINEMA e RELIGIONE | blucinema | contatti | crediti