FESTIVAL | TERNI | CINEMA e RELIGIONE | blucinema | contatti | crediti |  
terni | cinema a terni | papigno | roberto benigni | umbria film commission | cinema e lavoro |

INTERVISTA A KASPAR CAPPARONI

Coprotagonista di "Il sole nero"



Romano, classe 1964. Kaspar Capparoni ha all’attivo tredici spettacoli teatrali a fianco di Giuseppe Patroni Griffi e una carriera ventennale che lo ha visto prendere parte a Phenomena di Dario Argento, Gialloparma di Alberto Bevilacqua, e – in televisione - Tequila e Bonetti, Piccolo mondo antico, Incantesimo 4 e Elisa di Rivombrosa, dove era il conte Drago.
Nel Sole nero interpreta il ruolo dell’assassino che più che  essere un ‘cattivo’, spiega, è un vero e proprio simbolo del male. “E’ un personaggio allegorico perché  la storia racconta lo scontro tra il bene e il male, con la donna interpretata da Valeria Golino che in qualche modo incarna la figura che schiaccia la testa al serpente”.
 
Fare un personaggio che è un’allegoria è una grossa sfida per un attore.
 
“E’ molto difficile, perché si rischia sempre di carica troppo, e questo proprio perché è un personaggio già carico di suo e necessita una recitazione molto calibrata, tenuta, interiorizzata, sempre sul filo del rasoio”

Come hai preparato il personaggio?
 
“Ho cercato un pochettino di studiare i cattivi che hanno segnato il panorama cinematografico, poi ho capito che stavo sbagliando: bisogna cercare una propria originalità. Ogni persona ha una sua sensibilità, una sua anima. Sarebbe stato un errore andare a cercare chissà che cosa. Ho capito che la fisicità poteva darmi una piccola mano ma poteva essere anche un boomerang. Allora mi sono molto più focalizzato su quello che ero io, cercando di capire fino a dove la mia cattiveria potesse arrivare, cercando di stare attento a non andare troppo oltre. Poi il personaggio l’ho studiato strada facendo”.
 
Vi siete confrontati con i regista?
 
“Sì, abbiamo studiato anche il look, come si muoveva, e tutta una serie di cose. Ma quella è un po’ una didascalia. Quello che dà poi l’impulso, che fa la differenza, è proprio l’anima. E quella è stata una ricerca che ho fatto gradualmente, mentre mi trovavo nel contesto. E’ inutile cercare di prepararsi chissà che cosa per poi rischiare di buttare tutto quanto giù e trovarti ancora di più in difficoltà. Così sono andato direttamente sul set, e quello che ho proposto è andato subito bene, quindi è stato anche un colpo di fortuna”.
 
Zanussi poi ascolta molto gli attori
 
“Sì anche perché  noi dobbiamo essere il braccio della sua mente. Quindi questo braccio deve sapersi muovere sia in sintonia con la sua testa, sia con quello che sei capace a fare. Io sto cercando di caratterizzare questo personaggio con difetti che lo rendono più vero, inoltre ogni scena ha la sua particolarità. Cerco di variegare un po’ per non essere troppo statico. Questo è il lavoro che c’è stato. Poi lavorare con il Maestro è molto stimolante, quindi ci sono a volte delle cose in cui non abbiamo le stesse idee, però alla fine c’è una coesione che ci porta in un’unica direzione, che penso sia poi quella del film”.

  Download Stampa
umbria film commission
-- archivio
I PROTAGONISTI DI "NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI" ARRIVANO ALL'UNIVERSITA'
di Eleonora Bonoli
"In Umbria mancano gli incentivi per il cinema"
Intervista a Igor Uboldi, produttore di "Il sole nero"
Tre Madri, set a Terni
Arriva la famiglia Argento per il terzo capitolo della trilogia
Rocca e Pasotti, primi ciak in città
Si gira a Terni "Voce del verbo amore" di Andrea Manni e a Papigno "Gente di mare". In arrivo Dario Argento
IL RITORNO DI COSTANZO
"Voce del verbo amore" con Giorgio Pasotti e Stefania Rocca
Umbria Film Commission
Gli angeli custodi delle produzioni
Cinema, le occasioni perdute
Intervista a Giorgio Innocenti
LA STAGIONE DEI DELITTI
Intervista a Barbara De Rossi e Cristina Moglia
DELITTO IN PIAZZA DUOMO
Continuano le riprese della fiction con Barbara De Rossi e Cristina Moglia
LA NOTTE DEL MIO PRIMO AMORE
di Arnaldo Casali
In arrivo Barbara De Rossi e Cristina Moglia
Gireranno tra luglio e settembre "La stagione dei delitti 2"
CRONACA DEL PRIMO REALITY FILM
La lavorazione di "Troppo Belli" raccontata sulle pagine del Giornale dell'Umbria
A PRANZO CON COSTANTINO
di Arnaldo Casali
Troppo belli per essere attori? No, parola di attore
Intervista a Ernesto Mahieux e Jennifer Poli
INTERVISTA A KASPAR CAPPARONI
Coprotagonista di "Il sole nero"
SUL SET DI "IL SOLE NERO"
Una giornata con Krzystof Zanussi
A CANNES UMBRIA FILM COMMISSION PRESENTA "IL SOLE NERO"
Krzystof Zanussi: "Gli studios di Papigno i migliori d'Europa"
A PAPIGNO GIRA KRZYSTOF ZANUSSI
di Arnaldo Casali
FERILLI, FENECH E PANARIELLO, ECCO I SEGRETI DI "MATILDE"
di Arnaldo Casali
NUOVE PRODUZIONI A TERNI
La fiction su Giovanni Paolo I e il nuovo film di Krzystof Zanussi
Tornatore a sopresa in piazza Solferino
di Arnaldo Casali
AGGRESSIONE A PALAZZO SPADA, MA E' SOLO UN FILM
Giuseppe Tornatore ha girato una scena del cortile del Municipio
A PAPIGNO E' IN ARRIVO TORNATORE
Al via anche la nuova serie dei "Grandi artisti"
A NARNI SI GIRA "DOSTOEWSKIJ"
di Mauro Pacelli

 
© FilmFestivalPopoliEReligioni | FESTIVAL | TERNI | CINEMA e RELIGIONE | blucinema | contatti | crediti