FESTIVAL | TERNI | CINEMA e RELIGIONE | blucinema | contatti | crediti |  
terni | cinema a terni | papigno | roberto benigni | umbria film commission | cinema e lavoro |

SOTTO IL SOLE NERO DI SAN SALVARIO

Incontro con il regista Enrico Verra

di Arnaldo Casali

San Salvario è un quartiere di Torino dove i turisti non metteranno mai piede. In pieno centro, da anni è il ghetto delle minoranze extracomunitarie. Qui Enrico Verra, classe 1962, una laurea in lettere e varie esperienze nel settore del cinema, ha scelto di ambientare il suo primo film, Sotto il sole nero.

Perché hai scelto di girare un film a San Salvario?

“Avevo avuto occasione di girare un cortometraggio in quel quartiere, scoprendo che era pieno di storie che aspettavano solo di essere svelate. Da queste storie è nato il film”.

La trama è molto singolare, sospesa tra parodia della televisione e neorealismo...

“Perché la cosa che mi ha colpito di più, di questa gente, è la voglia di divertirsi, di sopravvivere e di ridere anche in mezzo alle disgrazie”.

Come è stato girare nel ghetto?

“Un’avventura bellisima. Eravamo immersi completamente nella realtà del quartiere”.

Hai lavorato con attori professionisti e con gente del luogo?

“Sì, e questo si risente. Per tutto il film c’è un doppio registro che funziona bene, ma ci sono volute quattro settimane di prove per raggiungere quell’intesa, per far recitare queste persone senza perdere la spontaneità”.

Come hai scelto il cast?

“Con lunghissimi provini. Il protagonista ha 23 anni,  ha già esperienze in teatro e in televisione e ora diventerà famoso perché sarà Fausto Coppi nel Bartali televisivo. L’ho scelto tra dieci candidati. Per i non professionisti è stato anche più lungo”.

Qualcuno di loro ha deciso di continuare questa carriera?

“Sì, gli interpreti di Jennifer e Ralmi ci stanno provando”.

Adesso a cosa stai lavorando?

“Ad un documentario che uscirà in autunno e ad un nuovo progetto”.

Come sta il cinema italiano?

“C’è un grande fermento di registi, ma è difficile fare film. Ti basti pensare che Sotto il sole nero a Torino è stato in programmazione per 35 giorni, eppure fa tatica ad uscire dalla città”.

  Download Stampa
cinema e lavoro
-- archivio
IL VESCOVO DI TERNI
SALVATORES IN FUGA DA HOLLYWOOD
di Arnaldo Casali
LA PARABOLA DI TARICONE
di Arnaldo Casali
Intervista a Giorgio Pasotti
di Arnaldo Casali
Prima ternana per "Promessa d'amore"
Intervista a Chiara Conti
L'OSPIZIO DI HOLLYWOOD
Intervista a Michael Schroeder
Il festival del cinema
"Adesso in onda" con Steve Della Casa
"Non mi piace fare l'attore"
Intervista a Massimo Ciavarro
"Cover Boy": il capolavoro che non riesce a uscire nelle sale
Intervista al regista Carmine Amoroso
Gran finale per Cinema è/& lavoro 2006
Maratona cinematografica e anteprima nazionale di "Promessa d'amore"
Eleonora Giorgi: “Quando ho lasciato tutto e ho fatto la contadina per ritrovare me stessa”
Intervista di Arnaldo Casali
L'UOMO SULLA SEDIA
Il capolavoro di Michael Schroeder
STEFANIA SANDRELLI DIVENTA REGISTA
Intervista di Arnaldo Casali
IL MISTERIOSO VIAGGIO DI FEDERICO FELLINI
Il progetto incompiuto di "Mastorna"
"Provenzano, la mia nuova sfida"
Intervista a Michele Placido
CARLO RICCARDI, IL L'OBIETTIVO DELLA "DOLCE VITA"
All'ex Siri in mostra le fotografie dell'artista-reporter
INTERVISTA AD ANDREA RIVERA
da RadioAdesso
Quinta edizione per Cinema è/& lavoro
Tra gli ospiti Moncielli, Harou, Smutniek, Taricone, Placido e Pasotti
La sicurezza arriva al Festival
Un concorso per corti a "Cinema è/& lavoro"
Riprendiamoci il disturbo di vivere!
Intervista ad Alessandro D'Alatri
Quando Benigni mi ha morso un piede
Intervista a Giuliano Montaldo
INTERVISTA A SILVIO MUCCINO
di Arnaldo Casali
DOVE HO GIA' VISTO QUESTA FACCIA?
Intervista a Pierfrancesco Favino
IL MESTIERE DELL'ATTRICE
Steve Della Casa intervista Anita Caprioli
"NON PARLATE MALE DELLA FICTION"
Intervista a Massimo Ghini
TANOVIC SULLE ORME DI KIESLOWSKI
Intervista al premio Oscar per "No Man's Land"
INTERVISTA A GASTONE MOSCHIN
di Arnaldo Casali
INTERVISTA A FABIO VOLO
di Arnaldo Casali
IL VANGELO SECONDO PRECARIO
Intervista a Stefano Obino
SOTTO IL SOLE NERO DI SAN SALVARIO
Incontro con il regista Enrico Verra
"VI RACCONTO CHI ERA ALDO FABRIZI"
Incontro con la nipote Cielo Pessione
L'ANNO DI RODOLFO
Intervista a Daniel Ruffino e Federico Testardo Tonozzi
INTERVISTA A STEFANO CHIANTINI
Autore di "Forse sì, forse no"
INTERVISTA A BERTRAND TAVERNIER
Premio Cinema &/è lavoro 2005
INTERVISTA A FRANCESCO MUNZI
Regista di "Saimir". "Fare un film è difficile, farlo vedere difficilissimo"
30 ANNI DI FANTOZZI - INTERVISTA A PAOLO VILLAGGIO
di Arnaldo Casali

 
© FilmFestivalPopoliEReligioni | FESTIVAL | TERNI | CINEMA e RELIGIONE | blucinema | contatti | crediti